Seleziona una pagina

PUBBLICAZIONI

Nel 1970 

“Mornico al Serio, appunti per una monografia” (non scaricabile)

Nel 1998  

coautore: “Mornico al Serio, storia di un popolo e della sua identità” (non scaricabile)

Nel 2002 CD 

“1002-2002 Mille anni di storia del paese” (non scaricabile)

Nel 2004

“Gli epitaffi del Cimitero di Mornico” (non scaricabile)

Nel 2010

“Il mondo contadino della pianura bergamasca bergamasca tra ottocento e novecento”  (non scaricabile)

Nel 2010-11

“La chiesa tridentina di S. Andrea apostolo e L’auditorium di S. Andrea” (non scaricabile)

ALCUNE DELLE MIE RICERCHE  

Dal 1988 al 1998 ha scritto la storia di Mornico a puntate sul bollettino parrocchiale “L’angelo in famiglia” (non scaricabili, sarebbero davvero troppi 🙂

Nel 2012

“Mornico ieri e oggi” 

 

Nel 2013

“Mornico al Serio e il suo territorio, dati del catasto Lombardo Veneto.”

Nel 2014

“Personaggi di Mornico”

Nel 2014

“Poeti di Mornico”

Nel 2015

“Le cose belle di Mornico”

Nel 2016

“3 agosto 2016″

Nel 2017

“Il Concilio ecumenico di Nicea e il credo o simbolo apostolico rappresentato in chiesa vecchia”

Nel 20…

Le acque di irrigazione”

Nel 2005

Le antiche confraternite e le moderne associazioni”

Nel 2008

“Breve storia dell’emigrazione della gente di Mornico al Serio”

Nel 2009

Le donne religiose di Mornico al Serio. Contributo ad una storia della condizione femminile in un piccolo paese della bergamasca.”

Nel 20…

“Storia del teatro e del cinema a Mornico

 Nel 20..

“ La costruzione della chiesa parrocchiale 

Nel 2001

” L’ iconografia dei santi  e delle figure rappresentate negli affreschi della chiesa vecchia di Mornico “

Nel 2007

” La chiesa della Beata Vergine dell’Addolorata in Mornico al Serio”

Nel 2011

“Notizie su chiesette, cappelle pubbliche e private sorte sul territorio di Mornico in epoche diverse”

 Nel 2010

“La chiesa tridentina dedicata a Sant’Andrea apostolo (1575-1929) ora Auditorium di S.Andrea”

Nel 20…

” …. “

Nel 20…

” ….”

” Un paese vuol dire non essere soli,

 

sapere che nella gente, nelle piante, nella terra,

 

c’è qualcosa di tuo,

 

che, anche quando non ci sei, resta

 

ad aspettarti.”

 

(da ” La luna e i falò” di Cesare Pavese)

Share This